Dopo una lunga ed estenuante ricerca, ringraziando in particolar modo il Segretario Regionale A.G.E.S.C.I. Molise Lino Borrelli, siamo riusciti a ripercorrere, seppur a grandi linee ( si sa scripta manent verba volant!!) la storia, gli eventi, che hanno portato alla formazione del gruppo Scout A.G.E.S.C.I. Campobasso 1 e quindi di conseguenza alla sua unità L/C " Branco della Libertà ".

 In particolar modo è di particolare interesse e motivo di orgoglio di tutti i censiti del Gruppo CB 1 ricordare che :

  - Il Gruppo ASCI Campobasso 1 è stato uno dei primi a censirsi in tutta Italia, infatti la data della Registrazione Ufficiale  da parte del Commissariato Centrale ( di cui ne conserviamo l'atto ) risale al 13/12/1944 ( n°75 ).

  - Il Primo Capo Gruppo è stato il Dr. Antonio Fiorillo, che fu nominato sempre nel 1944 Commissario per la Zona Boiano-Campobasso, mentre il Primo Assistente Ecclesiastico fu Don Cosimo dell'Omo.

  - Il primo Branco fu censito invece il 17/12/1952, mentre il Clan/fuoco "LA Quercia " il 8/12/1947 il cui Capo Clan era Angelo Marino ( Clan poi riconfermato nel 1968 ).

  - La parte Femminile ( ex AGI ) Campobasso 1 venne registrata per la prima volta il 14/01/1964 ( Cerchio-Reparto-Fuoco ) e a differenza dell'ASCI, il Molise divenne Regione AGI solo nel 1971, la cui Regionale fu Clara Alviano sino alla data di unificazione.

  - Nel 1944 il gruppo Campobasso 1 aveva come unità il Reparto " Franco Castellani ", la cui sede era c/o il Palazzo Vescovile ( via Mazzini, CB ), la cui Fiamma era di colore azzurra con il giglio bianco, il  fazzolettone di colore celeste ed infine i capi unità erano Bichisaro Giocondo ( ins. ed. Fisica ) e Palladino Angelo ( studente in Legge ).

- Nei primi anni sessanta il gruppo si stabilisce presso la Parrocchia di San Leonardo presso la quale rimarrà fino al 2002. In tutti questi anni il gruppo è stato seguito dal Parroco, Don Giovanni Battista che è stato l'Assistente Ecclesiastico del gruppo fino alla sua morte, avvenuta nel il 29 Ottobre 2000. In questo periodo furono cambiate diverse sedi, dapprima il gruppo fu ospitato presso la Chiesa di San Giorgio, poi a seguire in largo San Leonardo, in via Ziccardi, al Vicoletto a Porta Mancina e quindi in via S. Antonio Abate.

- Dopo il catastrofico evento del 2001 (terremoto di San Giuliano), il gruppo è costretto a lasciare la sede di via Sant'Antonio Abate per inagibilità del fabbricato, dopo un periodo di appoggio presso i locali del vicoletto e non trovando in zona centro storico locali adatti e agibili per accogliere circa 150 persone, dopo circa 60 anni il gruppo trasloca da San Leonardo a Ferrazzano c/o i locali di Don Bosco.

- Nel 2010 accade qualcosa di paricolare, il comune di Ferrazzano ad inizio 2010 chiede al parroco la disponibilità dei locali per ospitare le scuole comunali proponendo al parroco eventuali locali altrenativi per il gruppo scout, il parroco dopo una lunga decisione (durata circa 5 mesi), il 09/06/2010 comunica al gruppo di liberare i locali entro il 30/06/2010 rifiutando qualsiasi altra alternativa proposta dal comune per far rimanere il gruppo in parrocchia. 
La Co. Ca. si mette subito al lavoro per liberare i locali in 20 giorni facendo enormi sacrifici, e dopo diversi incontri estivi, con l'aiuto di Dio, e di tante persone care tra cui A.E. Regionale Padre Carlo, riesce a trovare ospitalità presso la Parrocchia di San Pietro e Paolo di San Giovanni dei Gelsi, dove una piccola comunità di 4 frati guidati da Padre Agostino e di tutta la comunità parrocchiale, li accoglie a braccia aperte.